Il nostro ultimo articolo della serie “Perché localizzare…” prende in esame la localizzazione delle Ricerche di mercato e perché è necessaria.

C’è stato un tempo in cui le società potevano prosperare concentrando le vendite in un singolo Paese o forse rivolgendosi a pochi mercati anglofoni. Altre possono aver aperto sedi in alcune delle economie estere più grandi al mondo, concentrandosi esclusivamente su un pubblico anglofono.

Per massimizzare il successo nell’odierno scenario competitivo, è tuttavia fondamentale spingersi oltre all’inglese come lingua universale e abbracciare il mondo come un mercato globale in continua crescita.

Come abbiamo visto nel nostro precedente articolo, Internet è diventato sempre più diffuso geograficamente, la maggior parte degli utenti preferisce contenuti fruibili nella propria lingua madre e molti non visitano pagine in una lingua a loro straniera.

In realtà, solo il 5% della popolazione mondiale è madrelingua inglese, il che, se le ricerche di mercato fossero condotte in inglese, lascerebbe inespressi i pensieri e le analisi del 95% dei consumatori globali. Per assicurare un’importante crescita globale alle multinazionali, ma anche alle imprese più piccole, che desiderano vendere su scala mondiale o rivolgersi a Paesi specifici, una ricerca di mercato localizzata deve essere considerata un investimento essenziale.

Alcune delle opportunità migliori sono inoltre rappresentate dai mercati emergenti, nei più grandi dei quali (come Cina, Brasile, Medio Oriente e Russia) l’inglese non solo non è la prima lingua, ma è anche poco conosciuto come seconda lingua. La ricerca localizzata rimane una soluzione da considerare anche nei Paesi in cui l’inglese è più diffuso, come l’India. La maggior parte degli studi che vengono condotti si basa sulle esperienze, le descrizioni e le percezioni emotive dei rispondenti: idee e pensieri molto difficili da esprimere in modo conciso e corretto in una seconda lingua.

A ciò si aggiunge la relazione percepita con il consumatore, resa migliore dall’uso della sua lingua madre, che avvicina il brand ai consumatori a livello personale, supportando l’immagine della società presso un pubblico più ampio.

Solo perché l’inglese è la lingua internazionale del business, non è detto che un cliente lo parli.

Visita la nostra pagina di presentazione dei Settori per saperne di più sulla localizzazione delle Ricerche di mercato e per scoprire in che modo possiamo aiutarti a compiere il passo successivo.

Altri articoli della serie:

  1. Perché localizzare… i corsi e-learning?
  2. Perché localizzare… un sito Internet?